COMUNICATO STAMPA – Società e Famiglia sostiene il ministro Fontana

Tutto il partito  Società e Famiglia accoglie con soddisfazione le dichiarazioni del nuovo Ministro per la Famiglia e disabilità On. Lorenzo Fontana.

Dopo anni di incertezze si può sperare in una forte personalità che ha come proprio obiettivo la tutela e la valorizzazione della famiglia, intesa come famiglia naturale composta da genitori, figli e generazioni precedenti.

Società e Famiglia propone proprio l’idea innata di famiglia come cardine del buon governo. Attraverso il “modello famiglia” il suo progetto politico riafferma la dignità della persona con i suoi diritti e doveri, che trovano espressione e compimento nella riorganizzazione delle politiche del lavoro, della giustizia, dell’economia e della salute, della educazione e della cultura, come proposti dal suo Presidente Prof. Elvio Covino nel libro “FAREMO: Genesi del Partito Societa’ e Famiglia”.

Quanto al dibattito specifico dei nostri giorni, ogni bambino ha diritto, per la sua sana ed equilibrata crescita psicofisica, a riferimenti chiari, univoci e definiti che consentano lo sviluppo di una chiara e fisiologica identità.

Individui la cui personalità si forma e si sviluppa in un contesto familiare in cui i ruoli genitoriali sono chiaramente definiti, sono il presupposto di una società altrettanto valida e responsabile in tutti i campi del vivere civile e sociale.

Parimenti si condivide il pensiero del neo Ministro per quanto attiene la difesa e la cultura della vita in tutte le sue fasi.

Confidiamo pertanto che sia dato nuovo slancio alla salvaguardia della vita e del bene comune contro la cultura della morte fin dal concepimento; dal generare al morire per un recupero della dignità umana da: “NASCERE , VIVERE E MORIRE OGGIdi  C. Arice, T. Cantelmi, C. D’Urbano.

Siamo pronti a collaborare alla diffusione e alla condivisione di tali tematiche, mettendo a disposizione le nostre differenti e competenti professionalità per il recupero e lo sviluppo di tale cultura.

Commenti

comments