Quando noi avevamo l’impero, i popoli del nord,stando alle immagini che i libri di storia ci tramandano camminavano con le corna in testa. E’ vero che noi abbiamo perso l’impero, ma in compenso a loro gli attributi sono rimasti.
I padri fondatori dell’Europa unita sognavano un’unica nazione nella quale i vari stati si aiutavano a vicenda in un’associazione di mutuo soccorso. Poveretti, si staranno rigirando nella tomba in preda a convulsioni nervose.
I “nordisti” Europei spinti dal loro egoismo sfrenato, non solo se ne infischiano dell’Unità Europea che usano solo a loro convenienza, ma pretendono di imporci le loro regole, i loro prodotti, il loro pensiero, seppellendo le nostre eccellenze,la nostra cultura, le nostre tradizioni,,dimenticando la nostra storia.E’ inutile scomodare anche la Magna Grecia oltre all’impero,la storia parla da se’.

Sono perfettamente consapevole di rinvangare cose antiche che oggi non esistono piu’, ma mi riesce difficile prendere lezioni da un Europa che mette al primo posto aspetti contabili finanziari piuttosto che la dignità e la sopravvivenza stessa della persona.

Rispondendo al documento quesito inviato dal presidente:
rendere l’Italia coordinatrice e principale protagonista delle politiche commerciali e sociali dei paesi del Mediterraneo, sarebbe teoricamente bellissimo.Dico teoricamente, perche’ praticamente cio’ richiederebbe una reale partecipazione dell’Europa Unita sia a livello finanziario, sia a livello di ogni altro genere di aiuto che si rendesse necessario perche’ l’Italia possa svolgere questa missione. Alla luce dei fatti attuali non mi pare che i nostri coinquilini siano cosi’ generosi.
Non vorrei che questa azione alla fine si traducesse con in un aggravio di carichi, mansioni e responsabilita’ per l’Italia e invece in uno sgravio di queste per i nostri partners. So perfettamente che questo progetto verrebbe attuato stilando un trattato tra Europa e nazioni partecipanti,tra Italia e Europa,ma consentitemi di essere un po’ diffidente, perchè il diavolo non solo fa le pentole e non i coperchi, ma ha anche le corna.

PS:chiedo scusa per aver risposto al Presidente nel corso di un’articolo.
So che questo non si fa’, ma in questo caso non potevo scindere questo mio pensiero

MIMMO LEO

Commenti

comments